Quantcast

Madonna di Campiglio, la località sciistica

In Trentino Alto Adige, Madonna di Campiglio rappresenta sempre una località rinomata, famosa e conosciuta praticamente in ogni angolo del Paese. È una località storica dello sci italiano molto alla moda, elegante e che nel tempo si è saputa riorganizzare e adeguare, in modo tale da restare sempre un punto di riferimento per tutti coloro che amano lo sci e non solo. Chi si reca Madonna di Campiglio oltre a cercare lo sport invernale che adora, sicuramente va anche alla ricerca di novità e tante attività che si svolgono nel corso di tutto l’anno, in particolare nel periodo invernale. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche del comprensorio sciistico di Madonna del Campiglio e come divertirsi in questa zona per una fantastica vacanza “a tutta neve”.

Le caratteristiche della località sciistica Madonna di Campiglio

Nella località sciistica di Madonna di Campiglio vi sono 21 impianti di risalita. Nello specifico,12 seggiovie, 2 skilift, una cabinovia e un tapis roulant. Si passa da un’altezza minima di 1500 metri fino a raggiungere i 2500 metri sul livello del mare. In questa zona vi sono 17 piste blu, 18 piste di media difficoltà e 8 piste nere difficili da discesa, adatte solo agli sciatori esperti. Questa struttura si trova nella conca tra il gruppo delle Dolomiti di Brenta e i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella. Il suo ambiente montano la rende molto particolare. Inoltre, vi sono delle piste famosissime per gli sciatori esperti. In questa zona si trovano un totale circa 150 km di piste ed è possibile raggiungere anche in collegamento sci ai piedi, le località sciistiche di Pinzolo e Folgarida Marilleva. Chi vuole svolgere altri tipi di attività potrà trovare in questa zona uno snowpark di tutto rispetto, ovvero “Ursus snowpark”. Qui vi sono più di 3 ettari per il freestyle, 40 strutture tra steps up, steps down, kickers, funbox, spine rise e box. C’è anche una pista di boardercross. Vi è anche una pista solo per slittini, che è lunga 3 km e va fino al Monte Spinale, servito dalla seggiovia che porta lo stesso nome.

Le piste da sci più famose di Madonna di Campiglio

Le piste da sci più famose di Madonna di Campiglio sono quelle più difficili. Innanzitutto, vi è la “pista 3 Tre”. Ideale per le gare di slalom e di slalom speciale, questa pista è abbastanza complessa, ma anche panoramica. Invece, per chi adora le piste poco pendenti non può perdersi la “pista Graffer” che è abbastanza lunga, ovvero 4830 metri e ha un dislivello di 610 metri, ma comunque è abbastanza semplice partendo da una quota di 1894 metri, fino ad arrivare a 2500 metri. È garantita dall’innevamento artificiale. Poi vi è per i più esperti, la pista “spinale direttissima” che scende fino al Paese dal monte. In più, vale anche la pena varcare la pista del teatro di gare di Coppa del Mondo, ovvero “canalone Miramonti” che è ideale anche per coloro che vogliono sciare in notturna.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: DOLOMITI TRE CIME, LA LOCALITA’ SCIISTICA

 

La bellezza di Madonna di Campiglio

Chi va in vacanza invernale a Madonna di Campiglio oltre lo sci e sport invernali si potrà anche divertire grazie alla mondanità di questa zona. Infatti ci sono tanti ristoranti locali notturni vicino a discoteche, tre centri benessere e tanti giochi. Vi sono anche delle attività rivolte alle cure termali a Coderzone terme. Non dimenticate anche centri massaggi come le terme Val Rendena Fonte Sant’Antonio. A pochi passi fuori dal centro abitato di Madonna di Campiglio infine, è possibile scoprire la bellezza del parco naturale Adamello Brenta che è ricco da un punto di vista della fauna e della flora.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.